Curare una qualsiasi ferita, è un intervento medico sanitario di grande importanza, ma di certo ci sono comunque le medicazioni a domicilio che hanno un altro effetto ed hanno altri risultati.  Le medicazioni a domicilio sono nate in seguito alla modifica sanitaria, degli anni del 2005, dove si è iniziato a richiedere un pagamento, ai pronto soccorso, per fare questo intervento. Diciamo che questa era una delle problematiche continue che intasavano gli ospedali e gli stessi ambulatori.  Infatti, anche se è “bruttino da dire”, troppi utenti, anche molto anziani o che semplicemente non avevano voglia di fare una medicazione, per problemi quasi irrisori, utilizzavano il servizio in modo da provocare spese alte alla sanità e tenevano occupato del personale medico. Una volta che la medicazione ambulatoria ha richiesto un pagamento o comunque anche la possibilità di non averla per un rifiuto in base ad una gravità della ferita eccessivamente scarna, ecco che la richiesta di medicazioni a domicilio   è aumentato.  Da un lato ciò ha permesso di limitare le persone presenti in ospedale o anche in diversi ambulatori, ma c’è stata anche una qualità migliore del servizio. Senza nulla togliere alle competenze degli enti pubblici, va detto che spesso essi si occupano in modo “sommario” di utenti che hanno bisogno di una semplice medicazione.

Sono sempre a disposizione anche per cause quasi inesistenti Medicazioni a domicilio

Questo ha poi dato luogo anche a piccole infezioni e malesseri generali.  Invece, richiedendo delle medicazioni a domicilio, anche per piccole ferite che comunque comportano un danno al proprio stato di salute, si ha un intervento del tutto personalizzato.  Valutiamo anche che ci sono delle medicazioni indispensabili per quanto riguarda delle operazioni, tagli o ferite profonde, che sono intramuscolari oppure per operazioni chirurgiche e fratture, che di semplice non hanno proprio nulla. Anche in questo caso, la medicazione, ha bisogno di seguire determinati passaggi e di avere tutta l’attenzione possibile per non scatenare infezioni o anche per non essere riaperte.  Pensate che anche l’eliminazione della medicazione esistente, se avviene in modo aggressivo su una ferita profonda, va a strappar via anche la crosta e alcuni lembi dei tessuti che si stanno cicatrizzando, riaprendo totalmente la ferita. Un danno che poi porta a ricominciare il percorso di guarigione da capo. Per questo è sempre opportuno avere un parere medico, ma se è necessario che ci siano delle medicazioni infermieristiche, meglio approfittare dei servizi assistenziali a domicilio, sempre e comunque è la scelta consigliabile. medicazioni a domicilio con controllo dei punti di sutura Entriamo nel dettaglio con qualche esempio di ferita che ha delle problematiche piuttosto serie, sia nella sua evoluzione, guarigione che anche nella medicazione. Parliamo delle ferite con i punti di sutura.

A volte vengono chiamati magari solo per  medicare Medicazioni a domicilio

La sutura è una “cucitura che avviene quando si parla di incisioni o di aperture dei tessuti muscolari che vanno a danneggiare intere porzioni di fibre muscolari. La loro cicatrizzazione è molto più complessa di quello che si creda e ciò vuol dire che occorre tempo, ma soprattutto una chiusura forzata che avviene con delle “cuciture”.  In passato, fino a qualche anno fa, si usava fare dei punti di sutura anche per piccole ferite, ma oggi esistono dei metodi a “colla”, che poi non è colle vera e propria, ma una soluzione organica che permette di avvicinare e bloccare i lembi della ferita.  Questo ha permesso anche di avere una classificazione di quali sono le ferite corpose e pericolose che hanno poi bisogno di avere una vera e propria medicazione di tipo infermieristico. 

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Infermiere A Domicilio  data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)